Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito stesso.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

E' scomparsa Anne Ancelin Schützenberger

La più famosa e amata allieva di Jacob Levi Moreno è morta il 23 marzo 2018 all'età di 98 anni. 
E' stata importante per Moreno come Marie Louise Von Franz lo è stata per Jung.
La sua vita è esemplare per la ricchezza degli interessi, degli incontri e delle innovazioni cliniche e teoriche che hanno aiutato e stimolato migliaia di psicologi e pazienti in tutto il mondo.

Allieva di Jacob Levi Moreno e Françoise Dolto, la Schützenberger ha operato nell'ambito della psicoterapia di gruppo e dello psicodramma collaborando con Margaret Mead, Gregory Bateson e Carl Rogers e specializzandosi nello studio della comunicazione indiretta e paralinguistica nelle dinamiche interpersonali.
Nel 1950 riceve il premio Aide Alliee per il suo impego nella resistenza all'occupazione nazista.
Inizia i suoi studi di psicologia a Parigi subito dopo la seconda guerra mondiale con la guida di Robert Gessain e Francois Dolto.
Nel 1976 diventa Professore Emerito in Psicologia sociale presso l'università di Nizza.
Nel 1951 si trasferisce in America per studiare le dinamiche di gruppo di Kurt Lewin e incontra Jacob Levi Moreno di cui diventa un'allieva prediletta e affezionata al punto che gli sarà accanto negli ultimi giorni di vita, insieme a Gretel Leutz e alla moglie Zerka Toeman Moreno.

La Schützenberger ha contribuito in particolare allo sviluppo del genosociogramma cioè dell'albero genealogico che rende possibile lo svelamento dei legami inconsci o ignoti e delle ripetizioni delle fantasmatiche e degli engrammi psichici che in una famiglia rischiano di trasmettere da una generazione all'altra traumi, intenzionamenti, malattie e scelte obbligate.
Nel 1998 pubblica in Francia il best seller psicoterapeutico Aïe, mes aïeux ! (Liens transgénérationnels, secrets de famille, syndrome d'anniversaire, transmission des traumatismes et pratique du génosociogramme), tradotto in Italia nel 2004 come La sindrome degli antenati.

L'archivio Schützenberger è già da anni affidato a Marco Greco che dal 2018 organizza a Torino la sua catalogazione rinvenendo alcuni brani televisivi inediti di psicodrammi girati a Parigi da Moreno per la RTF.

Per il programma della Moreno Museum Association fondata nel 2016 clicca qui.

Per i libri della Schützenberger tradotti in italiano  clicca qui.

 

Sky Bet by bettingy.com