Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito stesso.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

QUADRIFOGLIO PER OTTAVIO di Fernanda Pivano - 2000

 

 

 

 Il quadrifoglio letto da Milena Vukotic

 

Quante anime hai salvate Ottavio Rosati, con

 la tua psicoanalisi e il tuo psicodramma

col tuo sorriso e il tuo pappagallo? Ma devi contare

anche quelle che hai salvato prima di scoprire Teto

il pappagallo, prima di giocare con il tuo nome, prima di

leggere il Sutra del Diamante. Forse dovresti contare

anche la mia, ma chi lo sa se sei riuscito a sal-

varla. Forse eri troppo occupato a aggiustarmi come

una bambola rotta per poterti occupare dell'anima, ma 

lo so, un po' ti ci sei provato, con fatica, con pena, con

dolore, caro, dolce Gianni sempre libero al telefono per

le mie disperazioni egoiste, sempre incapace di rancore,

oddio, senza mai capire niente del mio disastro annun-

ciato ma sempre intento a cercare di capirlo. Ventisette anni,

tu diventato famoso ma senza più i ricciolini neri,

50 anni, non è possibile, per me ne avrai sempre 18

a spiegarmi cos'è il super io, a dirmi senza ridere che

l'uomo è caccatore, a chiedemi cosa vuol dire he took 

my cherry di Ginsberg. Quanti ricordi, quante birbo-

nate, quanti petali dolcissimi della tua gentilezza, quanto

dolore per le tue scelte, quante speranze per il tuo

futuro di intelligenza e bravura. Grazie, Gianni.

dio ti protegga sempre.

 

 

 

 

Sky Bet by bettingy.com