Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito stesso.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

RESURREXIT - 2016

UN SOCIOPLAY EROTICO DI OTTAVIO ROSATI

Nel 2016 la nostra Scuola di formazione dedica un lungo psicodramma a Caterina Varzi, amica di Aldo Carotenuto e Ottavio Rosati, fortemente coinvolta in una storia d'amore e di creatività con Tinto Brass, uno dei registi italiani maggiormente seguiti all'estero. Lo psicodramma di Caterina Varzi elabora, con la collaborazione di venti psicologi in formazione nella funzione di ego ausiliari, i conflitti che fanno da sfondo al lavoro di preparazione della Mostra "Uno Sguardo Libero" sul cinema di Tinto Brass la Varzi è curatrice ed autrice del catalogo. Il gioco di ruolo ospitato da IPOD, in conformità ai miti e ai riti del cinema brassiano, si svolge al buio e prevede la partecipazione solo di quegli allievi che sono disposti a lavorare senza vestiti. 

A distanza di un anno due avvenimenti porteranno avanti questa elaborazione di gruppo.

Il primo è la partecipazione di Caterina Varzi alla giornata conclusiva di giugno del socioplay "L'Amore in Piazza" (maggio 2017) di Ottavio Rosati, prodotto dall'Ordine degli Psicologi del Lazio, dove lei confessa il suo stato d'animo e fa la catarsi dei suoi sentimenti più imbarazzanti. "L'incontro tra il cinema di Tinto Brass e l'Ordine degli Psicologi, " dichiara un partecipante, "è quanto di più radicale si potessero aspettare Pietro Stampa e Nicola Piccinini nell'organizzare il loro Viaggio nelle Emozioni per il Festival della Psicologia. Ed è probabile che questo gioco sarebbe piaciuto a Freud più di quanto sia piaciuto ad alcuni professori universitari contemporanei."

Il secondo evento legato al percorso della Varzi è il suo matrimonio il 3 agosto 2017 col celebre regista. Matrimonio ufficiale e legale (non solo psicodrammatico) che ha luogo, dopo anni di conflitti e preparativi, nella casa di campagna di Brass alla presenza di un piccolissimo gruppo di cui fanno parte (con le meravigliose Gina Cimmino e Roberta CuratoloOttavio Rosati e Francesco Marzano che per tre anni hanno seguito da vicino le vicende di questo percorso gruppo-analitico atipico ma abbastanza legato al concetto junghiano di processo di individuazione da scatenare le peggiori proiezioni dei molti benpensanti in circolazione nel Bel Paese nostro.

 

Interviste a Tinto Brass e Caterina Varzi pubblicate sul Corriere della Sera una settimana prima del matrimonio.

Intervista sulla Mostra "Uno Sguardo Libero" al Vittoriano, Febbraio - Marzo 2016.

 

Sky Bet by bettingy.com