Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito stesso.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

IPOCRISIA - una pagina di Fernanda Pivano in GRANDI FESTE

 

Ipocrisia

La chiamavano “i sepolcri imbiancati”

Negli anni lontani che pareva la Grande Nemica

E pareva che sconfiggendola sarebbero finite le guerre.

Le guerre non sono finite, forse perché non è stata sconfitta.

Si chiamavano “voltagabbana” i profittatori bugiardi

Che manipolavano destini e politica;

ma non avevano nome i manipolatori degli uomini

capace di molte promesse

e capaci di non mantenerle,

capaci di molte parole

e capaci di dirle diverse dal cuore,

capaci di illudersi tra uomini e donne

e capaci di fingere fingere fingere

rincorrendo speranze segrete.

A volte bugie che sembrano innocue

Ma nascono dal male dei suoli;

a volte bugie che sembrano utili

 ma in realtà sono pretesti per ingannare gli ignari;

a volte bugie che sembrano furbe

e sono soltanto il frutto dell’abitudine.

Ti voglio bene, ti amo, sarà per sempre,

sono bugie come analgesici

per tener buoni amanti innocenti

che poi scoprono assassine realtà

e restano col cuore in frantumi.

Oh dio dell’amore, tu che sai che ogni bugia è una bestemmia

Non lasciare che cuori innocenti vengano offesi:

i cuori innocenti sono i tuoi adoratori

che ti rispettano e gettano fiori

con miele e profumi come le Apsara di un tempo.


                                                  Nandapivano

Sky Bet by bettingy.com